Sussidiarietà in breve

Home ALMA Mettiamoci INSIEME Le Iniziative Sussidiarietà in breve Contattateci Spazio INSIEME

 

 

IL PRINCIPIO DI SUSSIDIARIETA'    riguarda i rapporti tra Stato e società.  Esso é un fondamentale principio di libertà e di democrazia, cardine della nostra concezione dello Stato.  Si articola in tre livelli:

a) Non faccia lo Stato ciò che i cittadini possono fare da soli:

bullet

le varie istituzioni statali devono creare le condizioni che permettano alla persona e alle aggregazioni sociali (famiglia, associazioni, gruppi, in una parola i cosiddetti "corpi intermedi") di agire liberamente e non devono sostituirsi ad essi nello svolgimento delle loro attività.

bullet

Questo perché la persona e le altre componenti della società vengono "prima" dello Stato: l'uomo é principio, soggetto e fine della società e gli ordinamenti statali devono essere al suo servizio.

bullet

Per questo motivo lo Stato deve fare in modo che i singoli e i gruppi possano impegnare la propria creatività, iniziativa e responsabilità, impostando ogni ambito della propria vita come meglio credono, risolvendo da soli i propri problemi.

bullet

In questo modo, si uniscono insieme il massimo di libertà, di democrazia e di responsabilità, sia personale che collettiva.

b) Lo Stato deve intervenire (sussidiarietà deriva da subsidium, che vuol dire aiuto) solo quando i singoli e i gruppi che compongono la società non sono in grado di farcela da soli: questo intervento sarà temporaneo e durerà solamente per il tempo necessario a consentire ai corpi sociali di tornare ad essere indipendenti, recuperando le proprie autonome capacità originarie.

c) L'intervento sussidiario della mano pubblica deve comunque essere portato dal livello più vicino al cittadino:

bullet

quindi in caso di necessità il primo ad agire sarà il comune.

bullet

Solo se il comune non fosse in grado di risolvere il problema deve intervenire la provincia, quindi la regione, lo Stato centrale e infine l'Unione Europea.

bullet

Questa gradualità di intervento garantisce efficacia ed efficienza, libera lo Stato da un sovraccarico di compiti e consente al cittadino di controllare nel modo più diretto possibile.

bullet

Applicando questo principio, lo Stato si mette davvero al servizio dei cittadini, aiutando la formazione di un cittadino attivo e autonomo, che non sia un suddito passivo e sempre bisognoso di assistenza.

2. Origine.: Il principio di sussidiarietà é uno dei fondamenti della Dottrina Sociale della Chiesa.  Di esso si trovano tracce già in autori quali, per esempio, San Tommaso d'Aquino e Dante. In tempi più recenti, di esso parla nella Rerum Novarum (1891) Leone XIII, ma la formulazione classica é contenuta nell'enciclica Quadragesimo Anno (1931) di papa Pio XI:

"...siccome non é lecito togliere agli individui ciò che essi possono compiere con le loro forze e l'industria propria per affidarlo alla comunità, così é ingiusto rimettere ad una maggiore e più alta società quello che dalle minori e inferiori comunità si può fare." Ne deriverebbe "un grave danno e uno sconvolgimento del retto ordine della società" poiché "l'oggetto naturale di qualsiasi intervento della società stessa é quello di aiutare in maniera suppletiva (subsidium afferre) le membra del corpo sociale, non già distruggerle ed assorbirle."


Di conseguenza, "é necessario che l'autorità suprema dello Stato rimetta ad assemblee minori ed inferiori il disbrigo degli affari e delle cure di minore importanza"" per poter "eseguire con più libertà, con più forza ed efficacia le parti che a lei sola spettano (...) di direzione, di vigilanza, di incitamento, di repressione, a seconda dei casi e delle necessità."
N.B. Il Trattato di Maastricht (7 febbraio 1992) dichiara che il principio di sussidiarietà é la direttrice fondamentale che guida il processo di formazione dell'Unione Europea.

 

Home
La Sussidiarietà

 Copyright  << INSIEME PER LA SALUTE E PER IL SOCIALE >> 2004/2005/2006/2007/2008/2009/2010/2011
Per problemi o domande su questo sito Web contattare: mangeli@yahoo.com - Ultimo aggiornamento: 11-04-11.